STORIA & TRADIZIONI

Parliamo anche del “zitemelòne” -INDAGANDO SUI RESTI DELLA TORRE QUADRANGOLARE DI PANNI- così come
evidenziato in fondo a questo articolo dalla pagina 6 in poi.

caratteristiche

– La costruzione della zampogna era un rito collettivo, quindi, non solo appannaggio di qualche tecnico. Il periodo di costruzione e d’uso andava dal 25 novembre, Santa Caterina, all’Epifania.
– E’ l’unica zampogna autoctona della Puglia.
– E’ più una cornamusa che una zampogna vera e propria, in quanto l’unico chanter e il bordone, sono inseriti in due punti diversi dell’otre, mentre la zampogna meridionale classica ha un mono-impianto, la testata, dalla quale escono sia il bordone che i due chanter.
– Alcune fonti parlano dell’uso della canna maschile nella costruzione del “totaro”, del bordone, e della canna femminile per la “calamita”, per il chanter.
– Il chanter ha solo tre fori.
– Il bordone è provvisto, nell’estremità superiore, di una zucca selvatica, che ha funzione di cassa di risonanza, con caratteristica timbrica.
– L’ancia è semplice, sia sul chanter (ed è detta “zampognella”), sia sul bordone (ed è detta “zampognone”).


Commenti

STORIA & TRADIZIONI — 1 commento

  1. Credo nell’anno 1960/61 ci fu un terremoto che ricordo caddero due blocchi di pietra situati in cima, ne rimase uno un pò in bilico, effettivamente all’apparenza pericolante. In quel tempo, il noto maestro Gerardo Rainone era vice sindaco a Panni, ricordo la scena, fece legare una lunga corda dalla cima del castello al gancio posteriore del camion di…. non ricordo il nome ma so bene che era il papà di Vera, mamma di Michele Lapolla titolare dell’Old Garden. Ebbene questo camion, tira tira ma niente da fare il blocco non si spostava le ruote posteriori si alzavano da terra ma la pietra non si muoveva. Non ricordo bene un particolare, all’impresa partecipò fisicamente Glardin (ciculicch) che si arrampicò fin sopra la torre per agganciare la corda per il camion e mi pare che ritornò su perchè voleva buttare giù il pericolante blocco di pietra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.